DADO'S WALL

14/06/2017 - DADO'S WALL

Muro per Muro - IDoLove_2017


"Colore, intrecci, parole. Quanti modi esistono per scrivere il proprio nome? Le lettere possono essere plasmate, colorate, attorcigliate le une alle altre, in un caos apparente di curve e spigoli che nascondono un misterioso messaggio, una voce.

Per Dado, il writing è un mondo in continua evoluzione che gli permette di muoversi nella sperimentazione di tecniche e materiali sempre diversi fino a connettere il segno alla parete in un’entità omogenea: la parete entra a far parte del disegno e viceversa, la combinazione armonica di un gesto profondo e primitivo come i graffiti. Le sue opere colpiscono l’immaginazione della gente, le parole sono come pennellate, conferiscono all’opera una naturale tendenza alla narrazione e suscitano un fluido pensiero che amalgama il mondo interiore dell’artista e la realtà urbana.

Per ampliare la sua formazione sul disegno della scrittura, Dado intraprende lo studio della grafologia, tramutando in concetti formali la sua ricerca stilistica. Anni di studio approderanno anche alla trasposizione scritta del suo lavoro e alla redazione di un libro: Teoria del writing – La ricerca dello stileedito da Professionaldreamers.

La pubblicazione di Dado Ferri è un tassello fondamentale che va a colmare un vuoto nella letteratura inerente al writing, soprattutto perché si dimostra in grado di coniugare la teoria e la pratica di una disciplina che viene erroneamente considerata come frutto della pura istintività, e perché mette in evidenza il complesso discorso linguistico inerente a questa forma d’arte.

L’amore per la pratica artigianale porta Dado a sperimentare tecniche inedite con materiali e strumenti diversi, arricchendo così la sua ricerca e il suo campo d’azione. Giocando e modificando le funzioni e le finalità dei differenti materiali e di diverse tecniche, Dado scopre potenzialità nascoste adatte alla sua creatività, forgiandole al suo intento." (Fonte: weaveart.altervista.org)

Dado arriva a Dolo con l'intenzione di dare dimostrazione della sua ulteriore evoluzione, sviluppando lettere in fiori e foglie. Estremo, raffinato, audace.

Il muro si trova in Via Dauli.

"Il suo tratto, nettamente riconoscibile, si serve di labirintici solidi geometrici e
di fasci luminosi intrecciati tra loro, le cui proporzioni sono basate su quelle auree e armoniche. Lo stile di Dado appare profondamente Italiano, con un approccio che tende all’analisi razionale della tecnica: persino il virtuosismo lascia intravedere una naturale tensione verso l’introspezione del segno grafico, caratteristica rintracciabile in molta arte italiana di ieri e di oggi." (2015 - Fulvio Chimento, curatore e critico d’arte).

GRUPPO VENPA 3 NEI SOCIAL

per seguirci dal vivo

GruppoVenpa
©2017 www.gv3.it
Numero unico Venpa 199.303047

VENPA SPA - Z.I. Via dell'Industria n. 7 - 30031 DOLO (VE) - Tel. 041 412788 - Fax 041 5100949 - P.IVA 02574080277      copyright| policy privacy| disclaimer | V2016